Movimento Orologio: Il suo cuore pulsante by Orologialpolso.com

Movimento Orologio: Il suo cuore pulsante

Movimento Orologio: Il suo cuore pulsante

Prima di domandarsi quale sia il miglior orologio da acquistare adatto alle proprie esigenze bisogna chiedersi se si sa come funzioni un orologio alla base. Esiste un primo e fondamentale parametro che ogni appassionato dei segnatempo o neofita, che si addentra nel mondo dell’orologeria, deve valutare per trovare l’orologio adatto alle sue esigenze: Il movimento.

Che cos’è il movimento in un orologio?

Il movimento di un orologio può essere paragonato al cuore pulsante dell’orologio stesso, la sua essenza. È il modo in cui le lancette prendono vita e si spostano all’interno del quadrante dell’orologio. Il motore che fa funzionare il tutto, il meccanismo che manda avanti la baracca. Chiaro? Bene. Ora che ti ho detto che cos’è il movimento in un orologio vediamo i diversi tipi di movimento più diffusi, presenti nei grandi e piccoli marchi del mondo dell’orologeria.

Orologi con movimento meccanico |Manuale|

Il primo orologio di tipo meccanico risale al basso medioevo, intorno al 1200. Questi tipo di orologi venivano installati nei campanili delle chiese ed erano dotati di una sola lancetta: quella delle ore. Erano talmente imprecisi da aver bisogno di essere ri-regolati ogni giorno verso mezzogiorno. Perché ti dico questo? Per farti capire dell’antichità e della storia che gli orologi di tipo meccanico possiedono. Ora, senza dilungarmi molto tra le origini di questi tipi di orologi, voglio farti riflettere sul perché piacciono tanto agli appassionati e ai puristi del segnatempo. Sono orologi che richiedono un intervento manuale, per l’appunto, e un’attenzione particolare da chi li possiede ed è questo che li rende unici. Un orologio non è solo estetica ma anche storia e amore, e questo gli esperti e gli appassionati lo sanno bene. Nel dettaglio:

Come funziona un orologio meccanico di tipo manuale?

Un orologio funziona grazie ad una carica, ovviamente, e questi tipi di orologi dipendono da una carica manuale che bisogna dare quotidianamente all’orologio per farlo funzionare. Dal punto di vista pratico, basta girare la corona in senso orario finché essa non si bloccherà, indice di carica completa. L’operazione va eseguita senza l’orologio al polso e il tutto va ripetuto una volta al giorno, ogni giorno affinché l’orologio non perda la sua carica e le lancette continuino a girare.

Nello specifico?

L’energia, come intuibile, viene generata dall’avvolgimento della molla di carica a spirale che immagazzina la carica potenziale ricevuta rilasciandola a intervalli regolari, fino alla sua totale scarica.
Il costo degli orologi che utilizzano questo tipo di movimento dipende molto dalla precisione e dalla fluidità con cui le lancette si muovono. Maggiori sono i “battiti per ora” (BPH) maggiore è il prezzo a cui essi vengono venduti. Si passa da 3600 BPH (1 battito per secondo) a 36000 BPH (10 battiti per secondo). I BPH sono vari e cambiano dal tipo di modello che si va a scegliere e dalla fascia di prezzo in cui esso rientra. I Rolex di solito si aggirano intorno agli 28000 BPH (8 battiti per secondo).

PRO e CONTRO:

PRO:

  • L’indubbio fascino e l’emozione che un appassionato prova a ricaricare un orologio manualmente.
  • L’armonia con cui le lancette girano, non avendo il classico ticchettio di un orologio al quarzo ma seguendo una rotazione continua e fluida. Aspetto da non sottovalutare, confluisce al vostro orologio l’autorità di un vero e proprio pezzo d’arte meccanica, rendendolo quasi vivo.
  • Le origini e la storia che questo modello di movimento dell’orologio possiede.
  • Non necessita di una pila.

CONTRO:

  • Con il tempo e con le troppe ricariche effettuate la corona tende a danneggiarsi e l’orologio tende a perdere di precisione, ma si parla comunque di anni.
  • Il prezzo, particolarmente elevato e non alla portata di tutte le tasche.

Orologi con movimento meccanico |automatico| 

Il movimento meccanico di tipo automatico si può considerare come un’evoluzione del movimento meccanico di tipo manuale. Questo sistema fu inventato attorno al 1777 da Abraham-Louis Perrelet, anche se studi recenti danno opera di quest’invenzione anche ad altri volti come Breguet e Sarton. Non necessita di nessuna routine di ricarica manuale da effettuare e nemmeno di una batteria. Come funziona allora? Magia? No, pura applicazioni dei principi alla base della fisica, la gravità. Vediamolo nel dettaglio:

Come funziona un orologio meccanico con movimento automatico?

Un orologio di tipo meccanico automatico è un orologio che si ricarica automaticamente, in modo autonomo, senza che venga introdotta una batteria al suo interno o necessiti della manodopera dell’uomo. Come? Grazie alla massa rotante, un peso metallico detto anche rotore. Che cos’è? Come funziona?
È un componente fissato al centro da un perno attorno al quale può ruotare, costituito da materiali pesanti e talvolta preziosi. Il movimento del polso dà alla molla la carica necessaria affinché il tutto funzioni correttamente. In poche parole, il movimento del nostro braccio carica l’orologio. L’energia scatenata dalla forza cinetica dei nostri movimenti riesce a generale una riserva di carica di un paio di giorni.

PRO e CONTRO:

Pro:

  • L’orologio mantiene gli ingranaggi ed il fascino di un orologio meccanico manuale, le lancette girano fluide, ma non bisogna eseguire l’azione di ricarica manuale.
  • Il prezzo, come la precisione, è un giusto compromesso, una via di mezzo tra gli orologi con movimento di tipo manuale e quelli in quarzo.
  • Non necessità di una pila.

Contro:

  • Se non si indossa l’orologio al polso, e quindi il movimento viene meno, l’orologio si ferma. Per farlo ripartire bisognerà scuoterlo, pratica non molto carina ma efficace.

Cliccando qui trovi la lista dei 10 Migliori Modelli di Orologi Automatici

Orologio con movimento al quarzo

Gli orologi al quarzo funzionano in maniera totalmente diversa degli orologi meccanici manuali e automatici. Il primo prototipo di orologio al quarzo fu sviluppo nei laboratori svizzeri CEH nel 1962 e il primo modello messo in produzione fu il bellissimo 35 SQ Astron della Seiko. Come puoi notare il movimento al quarzo è una scoperta abbastanza recente ai tempi nostri, a differenza degli orologi meccanici che hanno alle spalle centinaia di anni di storia, e rappresentano una vera e propria rivoluzione nel campo dell’orologeria. Nel dettaglio:

Come funziona un orologio con movimento al quarzo?

Un orologio con movimento al quarzo sfrutta una notevole ed interessante proprietà tecnica del quarzo, la piezoelettricità. Da Wikipedia:

La piezoelettricità è la proprietà di alcuni materiali cristallini di polarizzarsi generando una differenza di potenziale quando sono soggetti a una deformazione meccanica e al tempo stesso di deformarsi in maniera elastica quando sono sottoposti ad una tensione elettrica.”

Non hai capito? Te la faccio breve: Il cristallo al quarzo presente negli orologi moderni inizia ad oscillare quando incontra la tensione della carica elettrica generata da una pila. La frequenza di questi orologi è di circa 32768Hz, di conseguenza conferisce agli orologi con movimento di tipo quarzo una precisione elevatissima, si stima che la perdita sia impercettibile, circa 10 secondi di scarto l’anno.

PRO e CONTRO:

Pro:

  • L’estrema precisione.
  • Il prezzo. Questi tipi di orologi partono da un prezzo veramente basso, esistono modelli anche a una decina di euro. Se non hai tanti fondi e vuoi entrare a far parte del mondo dell’orologeria questo tipo di movimento fa per te. Accessibile a tutte le tasche.

Contro:

  • Innegabilmente un orologio con movimento al quarzo risulta meno affascinante di un orologio con movimento di tipo meccanico. Gli ingranaggi, le pietre preziose e tutta quella serie di meccanismi che donavano all’orologio un senso storico e interessante qui vengono sostituiti da un chip e, in alcuni casi, da un display a LED o LCD.
  • L’ausilio di una pila. Anche se, recentemente, alcuni orologi al quarzo stanno sfruttando la tecnologia ad energia solare. In linea di massima la pila serve, salvo eccezioni.

Cliccando qui trovi la lista dei 10 Modelli Migliori di Orologi al Quarzo

Gli orologi del 21esimo secolo: gli smartwatch.

Il primo smartwatch risale al 1982 e anche in questo caso la Seiko ha portato l’innovazione, con il suo Pulsar NL C01. Lo so, per chi è un collezionista o appassionato di orologi gli smartwatch non rientrano nemmeno in lista, è tutto un altro mondo. Ho deciso di parlarne comunque in questo articolo perché, con i tempi che corrono, diventano sempre più attuali e ricercati.

Come funzionano gli smartwatch?

Dotati di sensori, microchip, vari processori e con le più disparate e moderne aggiunte in termini di connettività e dimensioni, lo smartwatch si può considerare come un telefono formato polso, un accessorio che oltre a segnare l’ora possiede un’infinita possibilità di personalizzazione e funzioni annesse tra loro che comunicano con la rete e con altri dispositivi. Ne avete sentito parlare sicuramente, gli smartwatch che fanno le foto, chiamano, misurano il tuo battito cardiaco e tante tante tante altre cose. Si abbandonano completamente le vecchie idee di orologio, si passa ad un visione dell’ora in formato OLED o LCD.

Come scegliere un buon smartwatch? Qui la differenza, come negli smartphone, la fa il sistema operativo, l’hardware, il display, l’autonomia, il design, le funzionalità che esso possiede e l’utilizzo che l’utente ne vuole fare (es: Fitness). Mi limito ad analizzare soltanto i pro ed i contro di questi nuovi orologi new entry, a breve una guida più dettagliata.

PRO e CONTRO:

Pro:

  • L’innovazione e la compatibilità con gli altri dispositivi elettronici.
  • La personalizzazione, il display dove visioniamo l’ora potrà essere cambiato facilmente con un semplice click, adottando lo stile ed il font che più ci aggrada.
  • Le varie funzioni che un orologio mette a disposizione, dipendente dal modello. Per citarne alcune: Chiamare, riprodurre musica, monitorare le proprie prestazioni sportive, visualizzare la nostra posizione tramite gps e tenere sotto d’occhio i nostri battiti cardiaci.

Contro:

  • L’abbandono dell’originale funzione di possedere un orologio. Il ruolo principale che rivestiva l’avere un orologio prende quasi un ruolo marginale.
  • L’autonomia. Uno smartwatch va caricato ogni giorno collegandolo alla presa elettrica, esattamente come lo smartphone.
  • La mancanza degli ingranaggi e dal fascino che un orologio, se pur limitato e molto più semplice, ha. (considerazione personale)

Cliccando qui trovi la guida dei 10 Migliori Smartwatch da acquistare

Conclusioni:

Di un orologio ti affascina la sua storia e i suoi ingranaggi, la bellezza con cui è stato costruito e l’armonia con cui ogni rotella segue il suo corso? Scegli un orologio di tipo meccanico.

Sei interessato maggiormente il lato estetico, cerchi un accessorio moderno e hai a disposizione un budget limitato? Scegli un orologio con movimento al quarzo.

Vuoi avere con te un accessorio compatibile con lo smartphone, tecnologico e utile per verificare la tua attività fisica con annesse funzioni e caratteristiche implementate dalle ultime scoperte in campo hardware e software? Scegli uno smartwatch.

Meglio un orologio meccanico con movimento manuale o automatico? Personalmente preferisco quello di tipo automatico, senza nulla togliere al manuale. Scegliete voi a seconda dei vostri gusti personali.

 

Spero che questo articolo vi abbia chiarito, nel caso avevate dei dubbi a riguardo, le varie differenza sostanziali tra i vari tipi di movimento in un orologio. Se hai qualche domanda o curiosità, o semplicemente vuoi farmi sapere se questo articolo è stato di tuo gradimento, non esitare a contattarmi. Apprezzo molto i feedback. Grazie per l’attenzione.

Newsletter
Iscriviti alla newsletter per restare sempre aggiornato! Appena verranno pubblicati nuovi articoli ti verranno notificati nella tua casella postale.
Ho una passione per gli orologi sin da piccolo, quando andando da nonno vedevo una serie di antichi e bellissimi segnatempo che collezionava e teneva al riparo come se fossero il suo tesoro più grande. Spero che questo blog possa servirti ad orientarti meglio nel mondo dell'orologeria. Buona lettura!
Articolo creato 7

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto